Docente che spiega durante corso di formazione
Aprile 2, 2021

Come organizzare un corso di formazione

By Marco

Non ci pensa a come organizzare un corso di formazione fino a quando non ti trovi davanti all’effettiva esigenza di organizzarne uno.

Questo succede per esempio quando l’azienda per cui si lavora, ci chiede di organizzarne uno nell’ambito della formazione e dell’educazione.

Oppure potremo decidere di organizzarlo come liberi professionisti, così da poter condividere la propria esperienza in un determinato campo (sono praticamente tutti ben accettati) o perché no, potremo decidere anche di rendere tutto ciò il nostro lavoro definitivo.

Un corso di formazione può essere piuttosto semplice da realizzare. Così come può trasformarsi in un incubo a occhi aperti.

La differenza sta nel nostro modo di approcciarci alla fase iniziale, quella rivolta alla pianificazione. Lo scopo di questo articolo è quello di capire come pianificare un corso di formazione in modo semplice e veloce.

Perché vuoi organizzare un corso di formazione?

La prima domanda a cui devi risponderti è questa. Perché ne vuoi organizzare uno? Cosa desideri insegnare e a chi? Insomma, devi aver chiaro quello che è l’obiettivo stesso di questo percorso.

Solo una volta che questo primo punto è chiaro puoi per esempio capire come gestire bene i vari aspetti organizzativi. In base a ciò che vuoi insegnare sai per esempio se è sufficiente una sola giornata, oppure è meglio suddividerlo in più giorni.

Quando organizzarlo

Scegliere una data non è facile. Di solito però questi corsi vengono svolti in fine settimana per il semplice fatto che sono i giorni liberi, quelli che i tuoi potenziali corsisti hanno liberi.

Differente è il discorso se ti riferisci unicamente al mondo delle P.IVA. In questo caso i liberi professionisti possono gestirsi il proprio lavoro in modo tale da tenersi quel giorno libero.

Queste scelte possono essere plausibili per esempio anche se hai bisogno di un corso più lungo, da svolgere in più giorni. In questo caso potrebbe risultare più comodo per i corsisti svolgerlo di sera, quando hanno meno impegni.

Strutturalo in moduli

Questo punto è facoltativo, per il semplice fatto che non è sempre necessario. Può essere una buona idea farlo quando intendi offrire una grande quantità di informazioni. In questo modo le persone avranno la possibilità di seguire solo i moduli a cui sono interessati, pagando per ognuno di questi e ottenendo uno sconto se scelgono di iscriversi a tutti.

Scegli la data e la location

Devi avvisare con un buon anticipo il tuo corso di formazione. In media si parla di sei mesi di anticipo. Questo perché i corsisti magari devono organizzarsi con il lavoro e la famiglia, prenotare una stanza etc.

Perciò dovrai comunicare molto prima la data e il posto. Normalmente considera che un aula va più che bene, oppure una sala riunioni… puoi prenotarla in una scuola privata, in un albergo etc.

Prepara i materiali

Prepara in anticipo i materiali che ti servono. Stabilisci quali tecniche di insegnamento vuoi utilizzare, se ci saranno o no delle dimostrazioni pratiche oppure dei giochi di ruolo.

Tra i materiali che possono servirti ci sono il computer, una connessione a internet, la lavagna e i pennarelli e un video proiettore. In base a ciò che intendi insegnare, potresti anche aver bisogno di qualcosa in più.

La logistica

E’ una buona idea offrire ai tuoi corsisti varie opzioni per i pranzi o le cene. Puoi optare per un rinfresco oppure, prenotare in un ristorante.

Offri anche diverse scelte per degli alloggi nelle vicinanze. Potresti offrire ad alcuni l’opzione di comprare con il corso anche il pernottamento.