Luglio 5, 2021

Link building: cos’è e come funziona

By Angelo

Il link building è un aspetto essenziale della SEO. Puoi scrivere il post perfetto, ma se i motori di ricerca non riescono a scansionare almeno un link che rimandi al tuo contenuto, avrà molta difficoltà ad essere fruito dagli utenti. Affinché Google trovi il tuo post, ha bisogno che altri siti web rimandino a lui con dei collegamenti. Più link ci sono, meglio è. Ma attenzione, la qualità dei link è importante! Non tutti i link hanno lo stesso peggio. Per contro: alcuni link potrebbero influenzare negativamente il tuo sito.

Qui, spiegheremo come funziona la creazione di collegamenti e tutti i vantaggi che derivano da una corretta strategia di link building.

Cosa si intende per link building?

La link building, in poche parole, è il processo utilizzato per far sì che altri siti web rimandino al tuo sito web. Ciò avviene attraverso l’inserimento, nel testo, di un link ipertestuale cliccabile (detto backlink), che apre il tuo dominio in una nuova pagina o nella stessa pagina.

I link esistono per gli utenti in primo luogo: con un link puoi facilmente “viaggiare” da una posizione web all’altra. Ma i link sono fondamentali anche per i motori di ricerca; i robot dei motori di ricerca eseguono la scansione dei link per scoprire nuove pagine su Internet.

Affinché un robot trovi il tuo sito Web, avrai bisogno di almeno un sito già indicizzato che si ricolleghi al tuo. Assicurarti di avere almeno un backlink è una delle cose primarie da fare quando lanci un sito web nuovo di zecca.

Perché la link building è importante per la SEO

Gli algoritmi di Google sono complessi e in continua evoluzione, ma i backlink rimangono un fattore importante nel modo in cui ogni motore di ricerca determina quali siti si classificano in base a determinate parole chiave. La creazione di link è una delle tante tattiche utilizzate nell’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) perché i link segnalano a Google che il tuo sito è una risorsa di qualità degna di essere citata. Pertanto, i siti con più backlink di qualità tendono a guadagnare posti più alti nella SERP di Google.

Questa pratica è seguita da tantissimi marketer ed imprenditori digitali, con lo scopo di aumentare il traffico verso il proprio sito, ma anche migliorare la “reputazione” dello stesso. La presenza di molti backlink di qualità, infatti, permette di aumentare la cosiddetta domain authority. Questo parametro, indicato con un valore che va da 1 a 100, è una sorta di segnalatore della reputazione del proprio sito web. Più alto è il punteggio, migliore sarà il ranking del sito web.

Tutti questi elementi influiscono sull’indicizzazione e sul posizionamento della pagina collegata. Devi sapere che la link building comprende anche i link interni, ovvero quelli inseriti nelle pagine del tuo sito indirizzati ad altre pagine del tuo sito o a siti esterni. Google valuta anche questi link per capire la qualità e la pertinenza di una pagina e, di conseguenza, se merita un miglior posizionamento nei risultati di ricerca.

Ma, come ogni decisione nel mondo della SEO, devi sempre considerare l’utente prima di preoccuparti degli spider di Google. Per questo motivo, i collegamenti sono principalmente un modo per migliorare l’ esperienza dell’utente consentendogli di scoprire contenuti aggiuntivi durante la navigazione di una pagina.

Quindi, invece di spingere artificialmente la creazione di link, aggiungi i link solo quando hanno senso per l’utente. È così che otterrai riuscirai a migliorare il traffico, l’autorità del tuo sito e l’esperienza utente. Se vuoi approfondire il discorso ti suggeriamo di visitare questo sito dedicato alla link building.