Corso di Formazione in Aula
Aprile 6, 2021

Master, Percorsi di Certificazione e Corsi: quali e quanti tipologie di formazione esistono

By Marco

Tipologie di Percorsi di Formazione

Master, corsi di formazione e percorsi di certificazione sono necessari in tanti ambiti di lavoro. A dire il vero, praticamente in tutti. Non esiste quasi settore che resti immobile, che non debba seguire il flusso dell’innovazione per non farsi schiacciare dalla concorrenza.

Ed è proprio per questo motivo che moltissime aziende hanno deciso di investire per la crescita dei propri dipendenti, così come sono molte le persone che decidono di investire su se stesse per poter ottenere appunto delle certificazioni extra che possono essere utili per trovare clienti (nel caso di liberi professionisti), oppure un’occupazione.

Ma quali e quanti tipologie di formazione esistono oggi? In questo articolo vogliamo rispondere proprio a questa domanda. Elencare tutti quelli che esistono non è possibile, per questo motivo ho deciso di basarmi sulle cinque tipologie di corso più comuni.

Laboratori pratici

I laboratori pratici spesso si rivelano la mossa vincente perché aiutano il corsista a capire se riesce a mettere in pratica la teoria che ha appreso e portarla perciò sul piano pratico del proprio lavoro. Sono adatti per esempio quando si parla di programmare software, apprendere lingue, corsi di scrittura creative, apprendere ad assemblare prodotti etc.

Le aziende decidono di investire su questo tipo di formazione per i propri dipendenti, affinché possano apprendere a utilizzare per esempio un determinato oggetto o programma dopo aver ricevuto le informazioni essenziali.

Training on the job

Vi accorgete leggendo che questo tipo di formazione è simile al laboratorio pratico, però ha alcune caratteristiche tutte sue. La prima è che si rivolge unicamente a una tipologia di corsisti, cioè coloro che stanno affrontando la loro prima esperienza in un settore e non hanno conoscenze precedenti.

Nel training on the job perciò viene affrontata sia una parte pratica che una teorica, proprio perché ai corsisti mancano determinate conoscenze di base.

Di solito è un corso riservato a un numero piuttosto ristretto di partecipanti perché in questo modo è possibile dedicarsi a tutti in modo più approfondito, risolvendo sin da subito dubbi e problemi.

Seminari divulgativi

Il terzo tipo di corso di formazione più comune è il seminario divulgativo. E’ un corso esclusivamente teorico questo, dove di tanto in tanto possono esserci delle dimostrazioni pratiche, però queste sono messe in secondo piano. Di solito questi seminari non durano più di una giornata, anzi, sono sempre concentrati in poche ore.

Partecipano ai seminari divulgativi diversi ospiti, esperti di un determinato argomento inerente alla tematica del seminario, così da offrire nuove informazioni e nuovi punti di vista. Potrebbe per esempio essere centrato sulle strategie di marketing vincenti.

Corsi di formazione frontale

Questi corsi sono piuttosto comuni e hanno una struttura a blocchi. Sono suddivisi in più giorni e vogliono approfondire alcuni aspetti teorici di un determinato argomento. Qui ci si rivolge a un pubblico specifico, dove ognuno sceglierà di partecipare a un modulo in base all’argomento trattato.

Perciò solo le figure che operano in un determinato settore saranno interessante a un corso di questo tipo. Di solito al termine del percorso poi viene rilasciato un certificato di partecipazione oppure, se è presente un esame, il certificato che ne attesta il superamento.

Corsi di formazione e-learning

Sono i corsi online. Si seguono dentro una specifica piattaforma dove i corsisti accedono per poter prendere parte alla lezione. Non c’è perciò bisogno di raggiungere alcun luogo fisico. Le lezioni sono trasmesse in formato video e il corsista può partecipare quando vuole, purché ha effettuato il pagamento e l’iscrizione. Spesso vi è la possibilità di scaricare il materiale.

Tavole rotonde

La tavola rotonda è un convegno dove gli organizzatori insieme agli ospiti si siedono per poter interagire tra di loro, parlando in un tema specifico. Perciò non c’è un formatore che parla a un pubblico passivo, si tratta di un evento dinamico. Ecco perché si parla di “tavola rotonda”, proprio per manifestare la sua natura di uguaglianza.

Simposio

Il simposio è un tipo di evento aziendale che si assomiglia abbastanza al congresso, però ha qualche caratteristica aggiuntiva. La prima è che, per partecipare, occorre ricevere un invito. Chi partecipa è già un esperto del settore e dell’argomento specifico dove viene diretta l’attenzione.

Workshop

Inizialmente si parlava di workshop quando veniva organizzato un laboratorio-officina dove i partecipanti andavano a costruire materialmente una specifica cosa. Oggi invece, ci si riferisce a una riunione dove le persone partecipano in modo attivo, discutendo e condividendo le proprie idee con l’obiettivo di raggiungere dei risultati specifici. Perciò può essere l’occasione per far nascere un’idea, oppure un prototipo fisico. La cosa importante è che tutti partecipano alla ricerca di strategie e visioni.

Conferenze

La conferenza può essere paragonata a una riunione, cioè un incontro dove alcune persone discutono di un determinato problema. Vi sono degli esperti che parlano dell’argomento che padroneggiano alla perfezione, in modo tale da poter approfondire ed eventualmente analizzare anche le diverse scelte.

Convegni

Il convegno è una riunione di persone che partecipano per poter discutere su un argomento che è di interesse comune. Ognuno parla delle proprie conoscenze ed esperienze in modo tale da poter arricchirsi e arricchire gli altri con informazioni che prima non conosceva. Basta pensare ai convegni medici, dove discutono di nuove tecniche o nuovi farmaci.

Congressi

Il congresso è un evento dove si riuniscono persone altamente formate in un determinato argomento, così da discuterne insieme. Spesso sono uomini d’affari o politici che condividono gli stessi interessi culturali oppure di natura professionale. In questo modo possono discutere dei problemi in modo da capire quale può essere la soluzione. Si parla perciò di una riunione ufficiale, dove i partecipanti sono stati selezionati in modo scrupoloso. Ha di solito una periodicità annuale o pluriennale.

Webinar

Il webinar è un evento che si svolge unicamente online. Quasi sempre è gratuito e può essere seguito comodamente da casa, la cosa importante è avere a disposizione una connessione internet. Fondamentalmente si tratta di un seminario online, che ha lo scopo di formare, informare o educrare le persone che partecipano.

Per partecipare a un webinar non è necessario possedere nessun tipo di competenza tecnica, tutto ciò che serve è registrarsi e accedere al giorno e all’ora che inizia l’evento. Di solito viene registrato in modo tale che, chi non potesse partecipare al live, si guarda la registrazione in un secondo momento.

Master universitari

Il master universitario è una specializzazione professionale all’interno di uno specifico settore lavorativo. Non è un semplice corso di formazione ma un vero e proprio corso post-laurea che richiede di raggiungere un determinato numero di crediti formativi in almeno un anno di tempo. Grazie al master universitario è possibile approfondire determinate conoscenze già ottenute con la laurea, così da potersi specializzare in un determinato campo.

Master non universitari

I master non universitari sono master privati, caratterizzati dall’avere un tipo di programma meno accademico e maggiormente centrato sul lato tecnico-pratico. Permettono di ottenere un contatto diretto con il mondo del lavoro, così da avere competenze che possono poi essere utilizzate nel mondo lavorativo. Il titolo rilasciato però non ha un valore legale.